Urla irreali

Urla irreali
Urla irreali

 

Urla irreali

 

Spazio irreale

cielo infinito

lento peregrinare tra sconosciute parole.

                   

Vedo, vedo oltre

capisco le tue urla.

Terra vomita su di Me

sarò sporco, sarò piccolo,

sarò nessuno!

 

Se un giorno mi svegliassi,

il sangue scorrerebbe violento,

dove andrò?

Accidia: lento oziare dei pensieri.

 

Ho paura,

tutto è oscuro,

spente le luci

la città violenta il mio corpo.

Seguimi sui social
34 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.