Ricordo di un’estasi.

Ricordo di un’estasi

Dove sei stata?

Nell’arcobaleno

o nel tramonto della mia mente?

Ho ritrovato un odore

nascosto nell’angolo

più intimo del mio pensiero.

Io vedo oltre il passato

vedo la nebbia abbracciare

la natura con devoto silenzio,

vedo ciò che gli altri

evitano di accarezzare.

Dove sei?

Ti sei persa nel lago ghiacciato?

Hai dormito sonni ebbri

lontana dai ricordi?

Hai visto i miei colori?

Hai ancora assaporato

le mie rime mai scritte?

Le rime inesistenti

su cui giocavo nelle freddi estati

e negli inverni resi tiepidi dal cielo nascosto.

Questa poesia è contenuta nel mio libro Amore: anima e corpo.

Seguimi sui social
31 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.