Gino Strada: le sue frasi più belle

Gino Strada ci lascia il 13 agosto 2021: medico, attivista e filantropo italiano.

Nel 1994 con la moglie Teresa Sarti e alcuni colleghi e amici fonda Emergency, l’associazione alla quale legherà per sempre il suo nome. L’obiettivo è curare tutte le vittime della guerra, ma anche della povertà e della fame.

Ecco alcune sue frasi più belle e importanti, più che frasi sono dei veri e propri insegnamenti di vita.

Insegnamenti di umanità.

Gino Strada
Gino Strada

 

I diritti degli uomini devono essere di tutti gli uomini, proprio di tutti, sennò chiamateli privilegi.

Credo che la guerra sia una cosa che rappresenta la più grande vergogna dell’umanità. E penso che il cervello umano debba svilupparsi al punto da rifiutare questo strumento sempre e comunque in quanto strumento disumano.

È trovandoci di fronte ogni giorno la sofferenza di altri esseri umani, che abbiamo iniziato a maturare l’idea di una comunità in cui i rapporti siano fondati sulla solidarietà e il rispetto. Una società che faccia a meno della guerra. Per sempre

È giusto soffrire di più o di meno in base alla disponibilità del nostro conto corrente? Io lo trovo disumano

Curare i feriti non è né generoso né misericordioso, è semplicemente giusto. Lo si deve fare.

Se uno di noi, uno qualsiasi di noi esseri umani, sta in questo momento soffrendo come un cane, è malato o ha fame, è cosa che ci riguarda tutti. Ci deve riguardare tutti, perché ignorare la sofferenza di un uomo è sempre un atto di violenza, e tra i più vigliacchi .

Spero che si rafforzi la convinzione che le guerre, tutte le guerre sono un orrore. E che non ci si può voltare dall’altra parte per non vedere le facce di quanti soffrono in silenzio.

 

 

Seguimi sui social
0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.